Foto articolo iserniatour.it - //www.molisetour.it/blog/foto/blog/bl_1908291532396024.jpg
Se sei curioso e vuoi sapere
altro clicca qui!


La leggenda del Re Bove


Al centro di questa antica leggenda c’è la chiesa di Santa Maria della Strada, uno degli edifici religiosi più antichi di tutta la regione.

La leggenda narra del Re Bove, il quale di innamorò follemente di sua sorella. Ovviamente, i problemi legati a questo amore erano tanti, ecco perché lo stesso re si rivolse al Papa per ottenere il permesso per sposarla. La risposta del papa fu positiva, ma strinse un patto il Sommo Pontefice: il matrimonio poteva avvenire solo se il re avesse edificato in una sola notte 100 chiese. Ogni edificio doveva presentare forma e dimensioni diverse l’uno dall’altro.

blog molisetour.it

Una prova impossibile, che non spense il forte desiderio di re Bove, che pur di riuscire a sposare la sorella, per la quale provava uno smisurato amore, che quasi lo aveva portato alla pazzia, accettò. Ma, da solo non poteva mai riuscire a terminare le cento chiese in così poche ore, nemmeno con l’aiuto di tutti i sudditi. Necessitava dell’aiuto di una forza lontana da quella normalmente conosciuta dal genere umano. Re Bove decise allora di chiedere aiuto al demonio, l’unico che poteva riuscire nella costruzione di tutti gli edifici. Il diavolo, però, non è solito fare lavori per gentilezza: in cambio di tanto lavoro chiese l’anima del re.

Così fu. Durante la notte i due lavorarono incessantemente: il diavolo faceva staccare e ruzzolare giù dalla montagna grandi macigni di pietra, mentre il re li sovrapponeva per dar forma alle chiese. L’alba illuminò l’operato: 99 chiese erano state costruite, ma prima della centesima, re Bove provò un profondo rimorso e piangendo, pregò Dio, chiedendo perdono. Nella sua infinita misericordia Dio lo perdonò, mentre il diavolo irritato per la sconfitta, scaglio un masso contro la chiesa in via di ultimazione, quella di Santa Maria della Strada, colpendo il campanile. Il masso si fermò a poca distanza dall’edificio religioso e oggi è ancora lì ed è stato battezzato con il nome di masso del diavolo.

blog molisetour.it

Re Bove quando la morte sopraggiunse, venne sepolto proprio in questo edificio. Durante i secoli, secondo la leggenda, solo 7 chiese sono rimaste intatte e sono quelle di: Santa Maria di Monteverde, Maria Santissima Assunta di Ferrazzano, San Leonardo di Campobasso, Santa Maria di Cercemaggiore, Santa Maria della Strada, la cattedrale di Volturara Appula, mentre resta oscuro il nome della settima.

foto e articolo preso online



autore: C.Varriano


Info: http://www.ilcomuneinforma.it/viaggi/7497/leggende-del-molise-2/


Commenta il post

Nome
 
E.Mail
Titolo
Commento




530
Letto
Twitter
Istagram
@claudiovarriano

www.iserniatour.it è un sito senza sponsor e senza nessun finanziamento, se questo post o altri ti sono piaciuti puoi sostenere questa iniziativa effettuando una donazione economica senza nessun limite (minimo o massimo).
Grazie, lo staff di iserniatour.it .
ad banner
Se desideri sostenere questo blog puoi contribuire cliccando sul tasto:
Grazie!

Trova nel sito:

Qualche cosa!!!

Some text..

Some text..