Foto articolo iserniatour.it - //www.molisetour.it/blog/foto/blog/bl_1908191559085212.jpg
Se sei curioso e vuoi sapere
altro clicca qui!


Sindrome da rientro: come evitare i disturbi post vacanze


''Non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati'' . Ah, le vacanze: tanto sognate e aspettate per un anno intero, e poi volate in un batter d’occhio. Alzi la mano chi non ha pensato al fatidico, temuto rientro al lavoro anche in ferie!

Il ritorno alla routine quotidiana è un po’ come il risveglio da un bel sogno. Il suo impatto può essere devastante e colpisce – chi più, chi meno – tutti, ma per alcuni è una vera e propria sindrome con tanto di sintomi spesso difficili da affrontare: malinconia, ansia, insonnia, nervosismo, spossatezza ed eccessiva pigrizia.

blog molisetour.it

Già sul finire delle nostre vacanze iniziamo a ripensare alla sveglia mattutina, alla colazione iper-veloce, al tragitto casa-lavoro e tutto ciò che riguarda il nostro trantran quotidiano, finendo per rovinarci gli ultimi giorni “liberi.” Un vero trauma, legato al cambio di abitudini e al ritorno al proprio mondo fatto di mille impegni e responsabilità.

Niente paura: non è uno stato di malattia, ma un “semplice” disagio e malcontento che, come detto, accomuna un po’ tutti. Armatevi di pazienza, carica e un pizzico di determinazione, e vedrete che con qualche accorgimento il rientro in ufficio sarà meno complesso di quel che immaginavate.

Parola d’ordine: gradualità! Tutto ciò che fate, fatelo a piccoli passi. Mai tornare di colpo alla quotidianità dopo un periodo di relax. Riprendete tutto con calma e concedetevi uno-due giorni tra il rientro dalle vacanze e il ritorno in ufficio. In questo modo potrete godervi qualche giorno a casa prima di tornare al lavoro, fare la spesa o sistemare i bagagli per ritornare alle vostre abitudini senza stressarvi o imbattervi nello shock da ripresa.

blog molisetour.it

Stabilite le priorità: : anche quando tornate in ufficio, riprendete tutto gradualmente. Non fatevi sopraffare dagli impegni, ma stilate una lista di priorità e di urgenze da sbrigare prima di tutto il resto. Se avete tante mail da leggere, selezionate le più importanti e dedicate un’ora al giorno per farlo.
Affrontate gli impegni quotidiani con calma, senza buttarsi a capofitto nel lavoro. Vietato strafare!

Recuperate i ritmi giusti: : in vacanza capita di lasciarsi andare con il cibo e dormire poco, senza preoccuparsi delle conseguenze – altrimenti che vacanze sarebbero? Si cambia il ritmo sonno-veglia e non si hanno orari regolari per i pasti. Una volta rientrati a casa però, cercate di riposare tornando a dormire un adeguato numero di ore per notte (7-8 ore) andando a letto più o meno sempre alla stessa ora.

blog molisetour.it

Per l’alimentazione, tornate a mangiare a orari regolari: così aiuterete il vostro corpo a sincronizzarsi e ad abituarsi a ciò che lo aspetterà nei mesi a venire. Recuperate un’alimentazione sana e bilanciata, a base di frutta e verdura di stagione. Il vostro corpo ne beneficerà, e potete cogliere l’occasione anche per perdere qualche chiletto di troppo messo in vacanza.

Fate sport: l’attività fisica è fondamentale per tenersi in forma ma anche per contrastare i malesseri legati alla sindrome da rientro. Basta impegnarsi tre volte a settimana e, se lo avete fatto anche in vacanza, non perdete la buona abitudine!
Correre o andare in bici contribuiscono a diminuire lo stress: stando all’aria aperta per qualche ora, vi sembrerà di essere ancora in ferie!

Riscoprite la prima colazione: : il miglior modo per affrontare con energia ogni giornata e i vari impegni. Con un piccolo sforzo, potete anticipare la sveglia anche di soli 10 minuti, per dare a questo momento il giusto peso. Evitate una colazione affrettata: farla in fretta e furia servirà solo ad aumentare lo stress!

blog molisetour.it

Pianificate il prossimo viaggio: continuate a dedicare i weekend al relax, alla famiglia o agli amici, come se le vacanze non fossero finite. Programmate le vacanze di Natale o una gita fuori porta finché il meteo lo consente: progettare un nuovo viaggio vi permetterà di vivere le settimane lavorative con più entusiasmo e motivazione, in attesa del prossimo break.

foto e articolo preso online


autore: C.Varriano


Info: https://www.famideal.it/blog/2018/08/rimedi-disturbi-post-vacanze-estive/


Commenta il post

Nome
 
E.Mail
Titolo
Commento




273
Letto
Twitter
Istagram
@claudiovarriano

www.iserniatour.it è un sito senza sponsor e senza nessun finanziamento, se questo post o altri ti sono piaciuti puoi sostenere questa iniziativa effettuando una donazione economica senza nessun limite (minimo o massimo).
Grazie, lo staff di iserniatour.it .
ad banner
Se desideri sostenere questo blog puoi contribuire cliccando sul tasto:
Grazie!

Trova nel sito:

Qualche cosa!!!

Some text..

Some text..