Foto articolo iserniatour.it - //www.molisetour.it/blog/foto/blog/bl_1905201453503540.jpg
Se sei curioso e vuoi sapere
altro clicca qui!


da Termoli per le Isole Tremiti


Una bella vacanza alle Isole Tremiti? Perché no! Distano solo 37 miglia marine dal porto di Termoli e sono considerate l’arcipelago più affascinante del Mare Adriatico. Le Isole Tremiti sono cinque, San Domino, San Nicola, Cretaccio, Capraia e Pianosa e presentano un’infinità di insenatura e calette da scoprire e da vivere in barca.



San Domino
è l’isola più ‘turistica’ dato che è ricca di strutture ricettive, ristoranti, locali per il divertimento e l’unico approdo a cui attraccano i traghetti di collegamento da Termoli e dal Gargano. Le acque cristalline e gli innumerevoli colori dei fondali fanno di San Domino la meta preferita degli amanti del mare e della natura. Al profumo dei pini di Aleppo si alterna la meraviglia di scenari come quello della Grotta delle Viole, del Bue Marino e delle Rondinelle. L’isola offre poche ma splendide spiagge come quella di Cala delle Arene, quella di Cala Matano e la spiaggia sotto i Pagliai: a quest'ultima si arriva soltanto via mare.

San Nicola
è l’unica isola ad avere un centro abitato anche in inverno, è lì infatti che vivono i pochi residenti dell’arcipelago in un borgo di pescatori rimasto intatto nell’architettura e nei ritmi della quotidianità. L’agglomerato di case si sviluppa su un altopiano che termina nell’incantevole complesso monastico dei Benedettini, edificato nel medioevo e testimone di diverse vicende storiche. Da vedere è anche la chiesa di Santa Maria a Mare, che presenta ancora sulla facciata, i segni delle palle di cannone delle flotte inglesi.



Cretaccio
è un promontorio di argilla ma è interessante perché è diventata isola di rifugio per gabbiani e diomedee, gli uccelli che abitano da sempre le Isole Tremiti. Di grande fascino è anche tutta l’area marina circostante a Cretaccio per i suoi fondali incontaminati.

Capraia
è chiamata così per la grande presenza di piante di capperi. E’ un’isola disabitata ma molto nota ai sub perché le sue cale, le pareti e le grotte sommerse, sono ricche di una flora e una fauna marina incredibilmente varia.

L’isola di Pianosa
è la più distante delle isole Tremiti ed è completamente disabitata. Si tratta di un pianoro sul quale vivono solo gabbiani, diomedee e qualche colonia di conigli. A partire dal 1989, l’isola di Pianosa e il mare che la circonda, rientra in un’area considerata di zona A, ovvero di riserva marina integrale. Sono quindi vietate la navigazione intorno all’isola così come l’approdo, le immersione e la pesca.



foto e articolo preso online.


autore: C.Varriano


Info: https://www.barchedamare.it/itinerari/termoli-isole-tremiti.html


Commenta il post

Nome
 
E.Mail
Titolo
Commento




477
Letto
Twitter
Istagram
@claudiovarriano

www.iserniatour.it è un sito senza sponsor e senza nessun finanziamento, se questo post o altri ti sono piaciuti puoi sostenere questa iniziativa effettuando una donazione economica senza nessun limite (minimo o massimo).
Grazie, lo staff di iserniatour.it .
ad banner
Se desideri sostenere questo blog puoi contribuire cliccando sul tasto:
Grazie!

Trova nel sito:

Qualche cosa!!!

Some text..

Some text..