Foto articolo iserniatour.it - //www.molisetour.it/blog/foto/blog/bl_1901021931175938.jpg
Se sei curioso e vuoi sapere
altro clicca qui!


COME DIFENDERSI DAL FREDDO


Gelo e Grande Freddo, per difendervi partite dalla casa e dai cibi più adatti alle basse temperature Evitate che, riscaldando gli ambienti, l'aria in casa diventi troppo secca. Attenzione alle persone più esposte ai rischi: bambini, neonati e anziani. Avanti tutta con frutta, verdura, pasta e legumi. E per coprirsi...

l Grande Freddo, e il gelo che si allunga come un’ombra anche sulle strade e sui marciapiedi, possono fare molti danni. Specie alle persone più fragili, come gli anziani, i bambini e i neonati. Ma non per questo bisogna sprecare soldi con inutili farmaci “preventivi” oppure vivere nella paranoia delle temperature che si abbassano. Raffreddore, febbre (anche molto alta), mal di gola, tosse: sono le conseguenze più frequenti del Grande Freddo dal quale non siamo riusciti a difenderci bene. Come fare? Ecco un semplice e completo vademecum che comprende qualche accorgimento tra le mura domestiche, o in ufficio, e in particolare per le persone più a rischio; l’alimentazione più idonea per le temperature polari; i gesti semplici da fare, innanzitutto coprirsi bene, anche per aiutare i nostri animali domestici.

COME COMBATTERE IL FREDDO
Ecco quindi alcuni semplici consigli su come proteggervi e difendervi dal brusco calo delle temperature:

Rivestite i muri della vostra abitazione applicando alcuni pannelli isolanti: questo vi permetterà non solo di rendere la casa più calda ma anche di risparmiare sulle bollette del riscaldamento.

Se avete isolato i muri ma in casa continua a fare freddo è il caso di controllare che non ci siano spifferi provenienti da porte e finestre. In questo caso potete provare a risolvere il problema facendo installare degli infissi con vetri doppi. Se invece volete una soluzione più economica provate con i paraspifferi da porre vicino a porte e finestre.

Impostate la temperatura del riscaldamento domestico tra i 19 e i 22 gradi in modo da evitare che l’aria diventi secca, mantenendo così un giusto livello di umidificazione.

Se utilizzate stufe elettriche o altre fonti di calore evitate il contatto ravvicinato con le mani e altre parti del corpo in modo da non incorrere in possibili ustioni.

Prestate particolarmente attenzione ai bambini molto piccoli e alle persone anziane non autosufficienti. Soprattutto, cercate di tenervi spesso in contatto con i familiari o i vicini di casa anziani che vivono da soli e assicuratevi che abbiano a disposizione tutto il necessario.


ALIMENTI ANTI FREDDO: COME COMBATTERE IL FREDDO A TAVOLA
Inoltre, ricordate che il grande freddo si combatte anche a tavola: una corretta alimentazione è fondamentale per rinforzare le difese immunitarie e mantenersi in buona salute durante l’inverno quando è più facile ammalarsi.

Consumate almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, alimenti ricchi di vitamina E e betacarotene in grado di stimolare le difese immunitarie.


Non fatevi mai mancare pasta, carne, legumi, latte e pesce necessari per il giusto apporto di fibre e proteine.
Ricordate di bere tanta acqua e se proprio non avete molta sete cercate almeno di reintegrare i liquidi con le tisane.

Evitate infine gli alcolici perché possono causare una eccessiva dispersione del calore prodotto dal corpo e favorire l’insorgere di ipotermia.

Se possibile evitate di uscire nelle ore più fredde della giornata, in particolar modo al mattino presto e la sera, soprattutto se soffrite di particolari patologie come malattie cardiovascolari o respiratorie.

Indossate un abbigliamento adeguato e non dimenticate mai a casa guanti, sciarpa e cappello.

Cercate di proteggervi dagli sbalzi di temperatura anche quando passate da un ambiente caldo a uno freddo e viceversa e se dovete intraprendere un viaggio portate con voi anche delle coperte.


foto: tutte le foto sono state prese online

autore: C.Varriano


Info: https://www.nonsprecare.it/grande-freddo-come-difendersi-con-dieci-semplici-mosse?refresh_cens


Commenta il post

Nome
 
E.Mail
Titolo
Commento




635
Letto
Twitter
Istagram
@claudiovarriano

www.iserniatour.it è un sito senza sponsor e senza nessun finanziamento, se questo post o altri ti sono piaciuti puoi sostenere questa iniziativa effettuando una donazione economica senza nessun limite (minimo o massimo).
Grazie, lo staff di iserniatour.it .
ad banner
Se desideri sostenere questo blog puoi contribuire cliccando sul tasto:
Grazie!

Trova nel sito:

Qualche cosa!!!

Some text..

Some text..