Foto articolo iserniatour.it - //www.molisetour.it/blog/foto/blog/bl_1809270815074926.jpg
Se sei curioso e vuoi sapere
altro clicca qui!


Molise e l'eolico


Nel Molise le pale eoliche ve ne sono molte e spesso vi sono polemiche se utili o dannose, valutiamo i pro e i contro.

Come è noto, l’energia eolica si riferisce alla trasformazione dell’energia cinetica del vento in energia meccanica, tramite lo sfruttamento di tale energia da parte di pale aerodinamiche. In tempi più moderni si è riusciti a convertire l’energia meccanica in energia elettrica grazie a un trasformatore, anche se lo sfruttamento questa fonte di energia è antichissimo.

Alcune fonti storiche riferiscono dell’utilizzo di mulini a vento (costruzioni edificate per utilizzare l’energia cinetica del vento, opportunamente trasformata in meccanica, per scopi agricoli, artigianali e industriali) già nella Persia e in Cina più di due millenni prima della nascita di Cristo.

Più attendibili evidenze storiche si hanno in Afghanistan nel VII secolo d.C., oltre che in diverse regioni europee, famosi i mulini olandesi per la gestione delle risorse e dei rischi idrici e della Mancha spagnola, per ragioni simili e per la produzione di farina.

Quali sono i vantaggi dell’energia eolica?

Si possono intuire già molteplici vantaggi positivi legati all’energia eolica dunque.
Essa:
È facilmente sfruttabile,
È trasformabile e costantemente reperibile;
inoltre nell’antichità era meno onerosa dell’utilizzo degli animali da lavoro.

Allora l’unico fattore possibilmente negativo era l’assenza di vento, che poteva provocare un blocco della produzione, che veniva dunque sostituito dagli animali da lavoro.

Oggi quelle che vengono chiamate le “wind farm” (letteralmente fattorie di vento) producono con molteplici generatori eolici, tecnologicamente decisamente evolute rispetto agli antichi mulini a vento, energia elettrica grazie a un sistema ad alberi e turbina.

I molteplici lati positivi sono in parte quelli già citati e quelli più logici: la reperibilità, la facilità di sfruttamento e trasformazione dell’energia, e la costanza.

Sicuramente è importante come la trasformazione di per sé non abbia emissioni climalternanti come quelle derivanti dalle trasformazioni di energie chimiche (malgrado non si possa considerare la filiera priva di emissioni). La produzione è ben più costante rispetto ad altre fonti rinnovabili come il fotovoltaico che può produrre solo di giorno, o l’idroelettrico, che dipende da stagionalità e precipitazioni. Ci sono sicuramente dei punti positivi anche a livello di vita dei macchinari, chiaramente più semplici da smantellare e da riciclare rispetto alle centrali di generazione fossile, malgrado comunque la vita di una turbina sia di 20-25 anni.

Gli Svantaggi dell’Energia Eolica
I lati negativi da prendere in considerazione sono diversi.Al primo posto stanno l’inquinamento visivo e acustico. Questi due aspetti, soprattutto nel nostro paese e in tutti quelli che vivono di turismo, sono presi seriamente in considerazione. Spesso i punti di migliore esposizione al vento sono infatti presso la costa, dove però gli impianti di balneazione ne soffrirebbero, sia per l’impattante presenza degli impianti, quanto per il fastidioso rumore prodotto dagli elementi elettromeccanici e dai fenomeni aerodinamici.

Si è provato a minimizzare questi impatti provando a installare le wind farm off-shore, a qualche chilometro dalla costa, dove in alcune zone (primo esempio la Danimarca), la produzione è più che soddisfacente e poco impattante a livello visivo e acustico.

Bisogna anche considerare la produzione rispetto all’investimento: ogni generatore eolico ha circa una potenza massima di 3-3.5 megawatt, a velocità di vento di 12-14 m/s, e una velocità di cut-in (velocità minima del vento) di 3-5 m/s. Dunque la spesa è giustificata in quelle zone in cui la velocità media del vento durante l’anno sia di circa 12-14 m/s, per poter sfruttare al massimo l’investimento. Purtroppo il nostro paese non dispone largamente di zone che corrispondano a tali parametri a parte le isole e qualche area costiera.

Facciamo un breve riepilogo quindi.
Pro dell’Energia Eolica:
Reperibilità
Facilità di trasformazione dell’energia
Inesauribilità
Costanza
Facilità di smantellamento

Contro dell’Energia Eolica:
Inquinamento visivo
Inquinamento acustico
Parametri di progetto rispetto alla disponibilità naturale

autore: claudio varriano


Info: http://www.scienzaverde.it/energia-eolica-blog/pro-e-contro/


Commenta il post

Nome
 
E.Mail
Titolo
Commento




626
Letto
Twitter
Istagram
@claudiovarriano

www.iserniatour.it è un sito senza sponsor e senza nessun finanziamento, se questo post o altri ti sono piaciuti puoi sostenere questa iniziativa effettuando una donazione economica senza nessun limite (minimo o massimo).
Grazie, lo staff di iserniatour.it .
ad banner
Se desideri sostenere questo blog puoi contribuire cliccando sul tasto:
Grazie!

Trova nel sito:

Qualche cosa!!!

Some text..

Some text..